Software Measurement & Estimation

 

 
   

Missione:

Fornire prodotti e servizi innovativi per favorire il governo dell'ICT mediante la conoscenza quantitativa.

 


 

Software Measurement & Estimation

 

"Misurare per conoscere, conoscere per controllare"

Dal size di un progetto software è possibile prevedere o convalidare tempi e costi di sviluppo e manutenzione.

 

Esistono molte ragioni per misurare la dimensione del software, proprio come ci sono molte ragioni per misurare la superficie di una casa. In un particolare contesto, potrebbe essere necessario misurare la dimensione attesa del software prima del suo sviluppo, proprio come potrebbe essere necessario determinare la superficie di una casa prima della sua costruzione. In un differente contesto, sarà utile misurare la dimensione del software a posteriori, cioè un certo tempo dopo che esso è stato messo in produzione, proprio come potrebbe essere utile misurare la superficie di una casa dopo che essa è stata costruita e il proprietario vi si è trasferito.

Le ragioni per cui una misura viene fatta hanno un impatto, sebbene a volte sottile, su cosa viene misurato (l'oggetto stesso o la sua rappresentazione) senza incidere sull'unità di misura o sui principi di misurazione.

Nell'esempio della casa, misurare la superficie prima della costruzione si basa, ovviamente, sui piani di costruzione. Le dimensioni richieste (lunghezza e larghezza) sono estratte dai piani usando opportune convenzioni di scala e la superficie viene calcolata in accordo con la regolare definizione geometrica di una superficie rettangolare: il prodotto delle sue lunghezza e larghezza.

Similmente, misurare la dimensione (funzionale) del software prima del suo sviluppo si basa sui "piani software"; una raccolta di documenti prodotti prima dello sviluppo. Le dimensioni richieste sono estratte dai documenti usando opportune convenzioni (dal punto di vista dei Requisiti Funzionali Utente, escludendo aspetti tecnici e di qualità) e la dimensione viene calcolata in accordo con una specifica Funzione di Misurazione.

Proseguendo l'analogia con la casa, misurare la superficie dopo che essa è stata costruita comporta una procedura di misurazione alquanto differente quando le dimensioni richieste (lunghezza e larghezza) sono estratte dall'edificio stesso usando uno strumento differente (il nastro misuratore). Sebbene l'oggetto fisico misurato differisca (la casa piuttosto che i suoi piani di costruzione), le dimensioni, le unità di misura (inclusa la convenzione di scala) e i principi di misurazione rimarranno gli stessi. In alternativa, la casa può ancora essere misurata sulla base dei suoi piani di costruzione, posto naturalmente che essi siano stati mantenuti aggiornati.

Similmente, misurare la dimensione funzionale del software dopo che esso è stato messo in produzione comporta una procedura di misurazione alquanto differente da quando le dimensioni richieste sono estratte dai vari documenti. Sebbene la natura di questi documenti differisca, le dimensioni, le unità di misura e i principi di misurazione rimangono gli stessi.

É compito del misuratore, sulla base dello scopo di misurazione, determinare se l'oggetto da misurare è la casa come è descritta testualmente dal suo proprietario, la casa come è descritta attraverso i piani o la casa come è stata costruita. Lo stesso ragionamento si applica alla misurazione del software.

 

Il contributo della DPO

La DPO è direttamente coinvolta nel settore delle metriche del software attraverso attività di ricerca, consulenza e formazione. L'elevata specializzazione conseguita e la sinergia tra attività di consulenza e formative costituiscono una prerogativa pressocchè unica nel mercato italiano.

Dal 1996 il nostro Direttore, Roberto Meli, coordina le riunioni ed i lavori del CPC GUFPI - ISMA. Nel 1998 è stato nominato Tesoriere nonchè Coordinatore del Consiglio Direttivo dell'associazione stessa.

Oltre a supportare i propri clienti con l'Analisi dei Function Point IFPUG, la DPO ha sviluppato due metodiche correlate: gli Early & Quick Function Point, per la stima rapida e anticipata dei FP, e i Simple Function Point, una nuova metrica funzionale completamente compatibile con il metodo IFPUG ma enormemente più semplice da calcolare.

Inoltre, la DPO è un punto di riferimento nazionale per lo studio e la diffusione della nuova generazione di metrica sviluppata dal COSMIC, il metodo dei COSMIC Full Function Point.

 

La Function Point Analysis

Il Metodo dei Function Point, pubblicato per la prima volta da Allan Albrecht (IBM) nel 1979, è una modalità di misura (funzionale) del software di rilevante importanza industriale.

Nel corso degli ultimi decenni la Function Point Analysis ha progressivamente soppiantato la metrica LOC (Lines Of Code - Linee di Codice, o Righe di programma) come metrica standard del software.

I nostri CFPS (Certified Function Point Specialist) possono:
  • Formare il personale sulla Function Point Analysis.
  • Conteggiare per o assistere un'organizzazione nel conteggio di specifici progetti o applicazioni.
  • Controllare o validare conteggi effettuati dal personale aziendale (auditing).
  • Effettuare arbitrati in caso di contenzioso.
  • Impostare e condurre in porto un piano metrico per l'organizzazione.
Se la tua organizzazione intende automatizzare le attività di conteggio dei FP, sfruttando modelli consolidati di previsione per i vostri progetti, ti consigliamo di consultare la pagina di Sfera.